SARONNO – Questo il messaggio di speranza promosso dal gruppo cittadino di Forza Italia Saronno, insieme al pensiero della consigliera comunale Simona Papaluca: “In qualità  di  consigliere comunale, desidero rivolgere un pensiero a tutte le donne e a tutte le mamme, che nonostante le difficoltà di ogni giorno, continuano a lottare senza arrendersi mai.

In particolare, in questi giorni di emergenza causati dalla diffusione del “Coronavirus” , ritengo sia doveroso rivolgere la mia solidarietà alle famiglie delle vittime e a chi sta operando a ritmi serrati, per aiutare tutte le persone coinvolte. La nostra nazione, la nostra regione e la nostra. “Saronno”,  ne usciranno a testa alta. L’Italia ha sempre dimostrato un grande spirito di collaborazione in tutte le situazioni di emergenza come questa. Affidiamoci all’esperienza di chi opera con competenza e passione in ambito medico-sanitario. Non fermiamoci, non arrendiamoci, lo dobbiamo alla nostra città.” Forza Saronno. #saronnononsiferma

28022020

17 Commenti

  1. Ma ci sarà un giorno, un giorno di un futuro vicino o lontano, in cui la si smetterà con la propaganda? Ci sarà un giorno i cui capirete che fare grande politica, che lasciare una traccia solida, significa parlare linguaggi di verità e non di affettazione e piaggeria?
    Che tristezza questo teatro eterno, di voi, di tutti. Per qualche voto che forse non verrà.

  2. Fermato il carnevale dal sindaco.
    Fermato il mercato dal sindaco.
    Fermata la strage del mercato dall’eroico sindaco.

    Ho alcuni dubbi sul fatto che la Saronno di Fagioli non si fermi.

    Sul fatto che Saronno esca a testa alta ho solo certezze di impossibilità: grazie all’eroico Fagioli siamo lo zimbello d’Italia.

  3. Saronno non si ferma se non rivince Fagioli!
    Ergo appoggiando Fi Fagioli dovrebbero scrivere SARONNO RESTA FERMA

  4. Egreggio signor Anonimo, la campagna elettorale è altro, questo è un momento di difficoltà e paura per tutti, che sta procurando conseguenze all’economia peraltro già conpromessa da tempo, anche della nostra Saronno.
    Noi ci mettiamo la faccia in modo umile e siamo solidali.
    Ci sentiamo coinvolti tutti allo stesso modo, perché questa emergenza non fa distinzioni.
    Dietro i volti di Forza Italia e qui ce ne sono pochi, ci sono degli esseri umani con una storia e delle esperienze di vita, non vogliamo fare le mascherine di carnevale ed essere considerati grotteschi.
    Facile nascondersi dietro l’anonimato.
    Buona giornata

    • Ma guardatevi per favore. Diteci cosa aggiunge o cosa toglie all’emergenza questo vostro defilè. Diteci il significato di parole vuote come Saronno non si ferma. Volevate che, in prospettiva elettorale, a noi rimanessero ben impressi i vostri volti? Ok, ci siete riusciti, ma non nel senso che sperate voi.

  5. Beh dopo l’apocalisse dei 1200 morti un filo di ottimismo non guasta.
    Peccato che per rappresentarlo siete partiti MALUCCIO…

  6. “Saronno non si ferma”. “Forza Italia non si ferma”. Condivido che Saronno non si debba fermare! Nella sua millenaria storia, Saronno non si è fermata nei confronti della peste del 1576 e del 1629, del colera del 1855 e dell’influenza spagnola del 1918. Devo però constatare che Forza Italia si è “fermata” nel prendere posizione (di assenso o di dissenso) relativamente alla recente Ordinanza Sindacale dei 1.200 saronnesi possibili morti per Coronavirus. Ordinanza che ci ha portati, purtroppo, alla ribalta nazionale! A meno che si debba interpretare il silente comportamento di Forza Italia come “silenzio/assenso”.
    Nella scorsa tornata elettorale comunale Forza Italia aveva ottenuto il 7,52% dei voti. Al primo turno Forza Italia era antagonista della Lega, al secondo turno alleata (senza apparentamento) alla stessa Lega.
    Alle prossime elezioni, che percentuale di voti otterrà Forza Italia? Anche in considerazione della tendenza attuale, poco più o poco meno del 2%? Per completezza di informazione: la volta precedente, il numero dei voti ottenuti da Forza Italia è stato 1.200…numero che, purtroppo, in questi giorni ci ha resi “famosi”.

  7. “Si potrebbe però, tanto nelle cose piccole , come nelle grandi, evitare in gran parte, quel corso così lungo e così storto, prendendo il metodo proposto da tanto tempo, d’osservare, ascoltare, paragonare, pensare prima di parlare.
    Ma parlare, questa cosa così sola, è talmente più facile di tutte quell’altre assieme, che anche noi, dico noi uomini in generale, siamo un poco da compatire”
    (Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi; capitolo XXXI°)

  8. L’hashtag Saronnononsiferma e’ copiato da Milano.
    Milanononsiferma e’ l’hashtag del Sindaco Beppe Sala, di centro sinistra. Non potevate inventarvi qualcosa di originale anziche’ pescare l’idea altrove?
    Che Milano con Sala non si fermi mi farebbe solo piacere.
    Saronno non si fermera’ se sapra’ cambiare rotta.

Comments are closed.