Home Groane Ceriano Laghetto Ceriano Laghetto: che odoraccio al Villaggio Brollo, Arpa chiede le “sentinelle”

Ceriano Laghetto: che odoraccio al Villaggio Brollo, Arpa chiede le “sentinelle”

332
6

CERIANO LAGHETTO – Dopo le segnalazioni dei mesi scorsi, dopo gli interventi di persona sul posto e dopo una prima relazione in consiglio comunale, il sindaco Roberto Crippa ha ricevuto nei giorni scorsi una nuova risposta da Arpa sul caso degli odori molesti lamentati da molti residenti in frazione Villaggio Brollo. Si tratta di odori molto fastidiosi, penetranti, che vengono rilevati soprattutto in orario serale, ma talvolta anche di primo mattino e che sarebbero concentrati in particolare nella zona industriale di via Milano.

Nell’ultima lettera ricevuta da Arpa, agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, si risponde alla richiesta formulata dal sindaco il 5 ottobre scorso. Le premesse spiegano che “le problematiche di molestie olfattive non trovano adeguata risposta nel monitoraggio della qualità dell’aria”. Si precisa inoltre che si possono effettuare comunque monitoraggi temporanei con mezzi mobili all’interno di campagne programmate nel prossimo anno 2021. La stessa Arpa poi chiede al Comune di circostanziare in maniera dettagliata gli esposti, specificando le ditte che potrebbero essere origine degli odori molesti ed inviando la documentazione relativa alle autorizzazioni comunali.  Nella stessa lettera, inoltre, Arpa suggerisce l’attivazione di alcune “sentinelle” sul territorio, ovvero cittadini che, con una apposita App messa a punto da Arpa, denominata Molf, potranno segnalare in tempo reale e con alcune indicazioni aggiuntive, gli eventuali episodi di molestie olfattive.

Il sindaco Crippa ha immediatamente replicato ad Arpa con successiva lettera per chiedere formalmente di inserire il Comune di Ceriano Laghetto nella prossima campagna di monitoraggio della qualità dell’aria con il posizionamento di centraline nell’area produttiva a cui si fa riferimento, confermando di attivarsi per verificare quanto prima la possibilità di utilizzare la piattaforma Molf. “Prendiamo atto della risposta di Arpa che lascia comunque un po’ delusi per il fatto che nonostante le segnalazioni effettuate già da diversi mesi, non si sia ritenuto di avviare “d’ufficio” una campagna straordinaria di monitoraggio della qualità dell’aria nella zona indicata. Ho quindi provveduto subito a formalizzare la richiesta di una indagine specifica sul territorio che sarà calendarizzata nel 2021.  E’ evidente che il Comune non ha a disposizione strumenti tecnici e normativi per effettuare questo tipo di controlli che, infatti, proprio per questo sono in capo all’agenzia regionale. Ci attiviamo anche  per  coinvolgere cittadini residenti in frazione Villaggio Brollo che vogliano mettersi a disposizione per diventare “sentinelle” ed utilizzare così l’App fornita da Arpa per segnalare con continuità gli eventuali episodi di molestie olfattive così da agevolare l’intervento dell’agenzia regionale affinché possa risolvere quanto prima questo disagio lamentato da numerose famiglie residenti in frazione”.

25112020

6 Commenti

Comments are closed.