CERIANO LAGHETTO – Lo chef Simone Toninato, brianzolo, ha fatto visita ieri sera al presidio dei lavoratori della Gianetti Ruote, come promesso preparando per loro e tutti i presenti un delizioso risotto; anche questo un modo per sostenere i dipendenti della storica azienda, che ha interrotto l’attività da inizio luglio.

Lo chef si è dunque messo ai fornelli con il supporto degli addetti di una osteria di Ceriano. Ha preparato un risotto allo spumante, limone e rosmarino, serata organizzata per raccogliere fondi per il presidio ed ideata dallo stesso chef Toninato, e messa a punto dal Comune di Ceriano e dal direttivo del presidio ex Gianetti. Tra gli altri c’erano, col segretario provinciale Fiom Cgil Pietro Occhiuto, anche il vicesindaco cerianese Dante Cattaneo ed il consigliere regionale Andrea Monti.

Oggi pomeriggio al presidio si tiene un consiglio comunale aperto proprio per discutere del “caso Gianetti”.

Fondata nel 1880 a Saronno la Gianetti ruote ha oggi sede in via Stabilimenti a Ceriano Laghetto dove conta 152 dipendenti. Attualmente produce ruote per camion e per le celebri motociclette della Harley Davidson. E’ di proprietà di un fondo investimenti tedesco, che controlla anche molte altre aziende in svariati settori compreso quello dei giocattoli e del modellismo. E’ ferma dal 3 luglio quando è stata inviata la mail che annunciava lo stop dell’attività nello stabilimento cerianese e l’intenzione di procedere con il licenziamento collettivo.

QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

(foto: alcune immagini della serata)

29072021

3 Commenti

Comments are closed.