SARONNO – Sottopasso allagato, l’ironia corre sui social: dopo l’episodio di ieri sera, temporale ed allagamento di entrambi i sottopassaggi saronnesi di via Milano e via I maggio, ha “colpito ancora” Facebook, ovvero la pagina “individuale” del sottopassaggio principale saronnese, “Sottopassaggio allagato di Saronno”. Con un messaggio che fa sorridere: “Ragazzi, siete curiosi di saperre se sono tornato, vero?” con allegato proprio l’articolo apparso ieri sera su ilSaronno.

Maltempo, Saronno: allagati e chiusi i sottopassi di via Primo Maggio e via Milano

E poi anche una ulteriore e “fresca” foto serale del sottopassaggio. “Presa” in prestito dalla pagina dell’assessore comunale Alessandro Merlotti, che ha “risposto” al Sottopasso, “Questa foto l’ho già vista da qualche parte…”

Sottopassaggio allagato di Saronno è la goliardica pagina Facebook che nel corso degli anni ha pubblicato anche i fotomontaggi del sottopasso pieno d’acqua, con creature come un enorme alligatore ed anche il mostro di Loch Ness.

Sottopasso allagato via I maggio, rivive la pagina Facebook

(foto: il sottopasso allagato ieri sera dopo il forte temporale che si era abbattuto sulla città)

17092021

2 Commenti

  1. Ospedale, sicurezza spaccio, rapine, clandestini e adesso ancora i sottopassi allagati?
    Ma il sindaco che a Saronno non esiste ha spedito la letterina al prefetto, ha festeggiato i 150 giorni dell’hub vaccinale e l’assessora a lavori pubblici ha scelto il colore della pista ciclabile di via Roma?
    I problemi di Saronno sono questi e non si risolvono con il rimpallo di responsabilità all’asst per l’ospedale, al prefetto per la sicurezza o scegliendo il rosa Cuasso per la ciclabile.
    Ai cittadini servono fatti, basta parole, ed evidentemente ancora non ne sono stati realizzati tant’è che è tornato il mostro di “lockness” a ridicolizzare la nostra città su tutti i social.
    Ci dispiace considerare che forse nemmeno la Raggi nell’immenso Roma avrebbe potuto far di peggio di quanto non siete in grado di fare nella piccola Saronno.

Comments are closed.