SARONNO – “L’assessore Mazzoldi, come già spiegato, ha dovuto lasciare il suo incarico per sopraggiunti impegni lavorativi. Per tanto quello di cui stiamo parlando non è una crisi dovuta a motivi politici, anzi proprio non c’è nessun tipo di crisi, ma semplicemente la necessaria sostituzione di una persona che ha ben ricoperto un ruolo importante, nella Giunta del nostro Comune”.
E’ la nota con cui il Pd torna a parlare delle dimissione dell’assessore Giulia Mazzoldi la cui sostituzione sta tenendo banco nel mondo politico saronnese. Stamattina la nota del capogruppo della Lega Raffaele Fagioli che parlava di un sindaco che vacilla e poi quella della civica di maggioranza “Con Saronno” che escludeva rimpasti.
“Le ricostruzioni fantasiose restano tali, come nello stesso ambito vanno relegati i manuali Cencelli, le suddivisioni di poltrone e altre funambolerie.
L’unico nostro attuale impegno è trovare una soluzione rapida e in sintonia con il nostro Sindaco, cosa che ovviamente in piena serenità stiamo già facendo”.

26 Commenti

  1. Questo si è parlare chiaro!
    Pragmatismo: l’assessore al bilancio è e deve essere in quota PD e guai a chi tocca quella poltrona!
    Non ci sono altre parole: Airoldi si dimetta se davvero tiene a Saronno.

  2. Unico impegno: trovare una soluzione rapida?
    Per fare cosa? Yenere occupata la poltrona da un esponente del PD?
    Forse cari signori l’unico impegno dovrebbe essere amministrare la città a misura di esigenze dei cittadini: ospedale, sicurezza, spaccio, rave party alla colombara, viabilità, allagamenti di sottopassi, ecc… ecc….
    Questi devono essere i vostri unici impegni!

    • infatti 5 milioni da maxi variazione bilancio per opere pubbliche e welfare, altri 2 milioni per sistemare 2 scuole, casa della salute ecc…

      • Si appunto, va bene la maxi variazione per scuole, casa della salute, welfare ecc.. ecc.. ma gli altri problemi: spaccia, rave, sicurezza ospedale ecc. .. ecc…. non sono mai stati presi in considerazione, quindi zero euro!

  3. Anche il saronnese più stupido ha già capito che state litigando per quella poltrona:
    – articolo di fondo de il Saronno sul pragmatismo
    – con Saronno: non c’è spazio e tempo per rimpasyi ( altrimenti restiamo fuori)
    – PD: Airoldi ce lha data e quella poltrona è nostra (Il NOSTRO UNICO IMPEGNO è fare in fretta prima che vada a qualcun altro)
    – Tua Saronno e Obiettivo Saronno bussano già alla porta per rivendicare la seduta o avere più peso su altre deleghe o magari dividendo le competenze bilancio da un lato e commercio dall’altro.
    Così state amministrando Saronno!
    In sostanza state litigando per la poltrona.
    I cittadini non possono che ringraziarvi.

    • Caro Anonimo,
      se vuoi contribuire a cambiare Saronno, devi stare seduto sulla poltrona del salotto (a scrivere sui social) o su quella dove si prendono le decisioni?
      La “poltrona” è uno strumento, non un fine…

      • Infatti così dovrebbe essere, ma evidentemente questo adesso è il fine non certo lo strumento. 🙂

  4. Improvvisamente un assessore facente capo al partito democratico da le dimissioni senza aver prima informato la segreteria che adesso deve correre ai ripari per sostituirlo?
    Sarebbe pragmatismo?

    Diciamoci la verità: la Mazzoldi vi aveva già parlato, voi non sapevate e non sapete che pesci prendere, tanto da essere costretti a pescare fuori dal partito democratico.

    Dopo una figura del genere la segreteria risultante non all’altezza farebbe bene a dimettersi. Ma sappiamo che non succederà: sarebbe troppo pragmatico.

    • Se non fosse così e non avesse dato il tempo per la sostituzione, la persona sarebbe stata scorretta.

  5. Dopo nemmeno un anno ci sono altri impegni che non permettono di fare l’assessore .Ma prendere un incarico e poi rinunciare per altri impegni non è molto serio , una volta accettato l’incarico occorre portarlo a termine salvo solo per impedimenti di salute .

    • E gli elettori che hanno dato fiducia alla persona a ricoprire quell’incarico, adesso chi li rimborsa?

      È evidente che è venuto meno qualcosa a livello di fiducia.

  6. Il problema è che dopo otto mesi qualcuno ha chiesto la testa dell’assessore Merlotti direttamente e indirettamente messo in discussione il ruolo del Sindaco Airoldi (sempre gli stessi soggetti)ora a distanza di un anno si dimette l’,assessore al Bilancio e qualcuno spingerà per averlo(sempre gli stessi soggetti) e pensare che mancano ancora quattro anni a fine mandato chissà cosa i cittadini di Saronno devono aspettarsi perché non basta fare alleanze per vincere le elezioni poi bisogna governare nell’interesse dei cittadini Saronno purtroppo si meritava qualcosa di meglio

    • Solo ad oggi 8 milioni di euro in piu’ per scuole, welfare e opere pubbliche..
      Tutto il resto tue elucubrazioni, per non dire di peggio, mentali.

      • Io quoto gli 8 milioni, l’hub, il centro tamponi…ecc ecc
        Il templare continui a giocare con i soldatini, le cappe e le spade… che e’ meglio 😂

  7. È uno strumento senza il quale sarebbe la fine della politica attuale perché non ci sarebbero più interessi.

    È proprio in questo caso che lo strumento di una amministrazione diventa strumentale per la politica.

    Forse per un periodo sarebbe il caso di scindere la politica dall’amministrazione e fare meno politica e più amministrazione per il bene di tutti.

Comments are closed.