x

x

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’amministrazione comunale circa il bando da 2milioni di euro vinto dal comune di Saronno.

Buone notizie per il futuro della nostra città. L’amministrazione Airoldi ha partecipato nei mesi scorsi al bando di Regione Lombardia
dal titolo “Proposte di accordo di rilancio economico sociale e territoriale” (Arest) per attuare un programma di interventi che favoriscano l’attrattività e la competitività di territori e imprese e il sostegno all’ occupazione. Come pubblicato proprio questa mattina
sul Burl, da Regione Lombardia è arrivata la conferma dell’ammissione del comune di Saronno alla fase di negoziazione.

“La Saronno che attrae. Il futuro sostenibile e una nuova città a portata di tutti” è il titolo scelto da Saronno per il suo progetto, in partnership con Saronno Servizi Spa: il finanziamento di Regione Lombardia è di 2 milioni di euro e altrettanti sono a carico
dell’amministrazione. “Questo è il risultato di un lavoro di squadra – afferma l’assessore allo Sviluppo Economico Domenico D’Amato- avevamo preso l’impegno di lavorare a fondo al rilancio dell’attrattività di Saronno e questo di Arest è un passo decisivo soprattutto
perché ci ha portati a pensare con una visione in rete tra Amministrazione e Saronno Servizi e con il dialogo e l’ascolto dei commercianti e delle realtà economiche di Saronno.


Adesso però il lavoro vero comincia perché il 18 novembre incontriamo la Regione per iniziare la fase di cosiddetta negoziazione con la quale facciamo atterrare concretamente i progetti e indirizziamo la loro realizzabilità in funzione delle risorse date. Dopo di allora
potremo presentare nel dettaglio cosa faremo. In particolare sarà importante portare a bordo del progetto, attraverso un percorso di condivisione e partenariato, le associazioni di categoria, come Confcommercio e Ascom, che hanno già segnalato interesse all’iniziativa”.

“La scelta dell’Amministrazione – spiega l’assessore al Decoro Urbano e ai Lavori Pubblici Francesca Pozzoli – è stata coraggiosa e di prospettiva, perchè indirizzando le risorse sull’idea di smart city con investimenti che incideranno sulla qualità delle strade, dei marciapiedi e sul decoro urbano, renderemo Saronno più ordinata e attrattiva per il turismo, per i residenti e per il commercio. In particolare il progetto prevede tra le linee di indirizzo di investire sui beni culturali della città. C’è tanto lavoro dietro questo successo e
tanto ce ne sarà per il futuro dello sviluppo della città”.

“L’attrattività di Saronno è uno dei punti chiave del nostro programma elettorale – conclude il sindaco di Saronno Augusto Airoldi – Con questo nuovo contributo, che si aggiunge ai 20 milioni già conquistati, dimostriamo di mantenere fede ai nostri impegni pur in un periodo di grande difficoltà economica e sociale. E’ un ottimo risultato che dimostra come l’amministrazione continui ad acquisire finanziamenti straordinari di notevoli dimensioni come mai nella storia recente della città. Non solo fondi del Pnrr, ma anche da altre fonti istituzionali. Il nostro impegno va tutto nella direzione di rendere la nostra città attrattiva, attraente e sostenibile, di dare ossigeno allo sviluppo economico, alle attività produttive e al turismo per uscire dalla crisi tenendo sempre al centro le persone e i loro bisogni. E un impegno che dobbiamo ai nostri figli e nipoti che abiteranno la Saronno di domani”.

03102022


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.

Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”

Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

5 Commenti

  1. Bene benissimo… Se poi si riesce a fare aiuole in grazia di Dio almeno in centro (anche via Roma). Dare decoro, pulizia (i portici fanno pena) ancora meglio.
    L’assessore Casali (ma anche altri) quando girano per Saronno dovrebbero tenere gli occhi ben aperti… Non esistono solo le biciclette!

  2. Senza offesa , ma se il lavoro degli uffici è tutto concentrato alla partecipazione e all’ottenimento di bandi, chi e quando si occupa dell’ordinario ? Siete già a 22 milioni ” vinti” ma ancora non è partito nessun cantiere . E’ già ottobre .

  3. I tempi per l,’esecuzione delle opere pubbliche sono purtroppo molto lenti, con procedure farraginose, peggiori che all’estero.. Dovremo pazientare, ma almeno adesso i fondi ci sono, l’amministrazione ha dimostrato capacità di idee e di progetti!

  4. Questa è una risposta concreta e tangibile a tutto coloro che parlano , parlano e parlano ,curando sentenze e tanto veleno!
    Bravo sig. Sindaco e bravo i suoi assessori !

  5. La città di Saronno auspica che tutti questi fondi ottenuti con il lavoro degli uffici comunali siano utilizzati da questa Amministrazione e non da una futura compagine che si prenderà ogni merito.

Comments are closed.