SARONNO – “Fagioli non si prenda la responsabilità, primo in 500 anni, di rendere difficilmente accessibile il Santuario ai saronnesi anziani e ai pellegrini con ridotte capacità di deambulazione”. E’ l’appello che arriva dall’ex presidente del consiglio comunale Augusto Airoldi che riaccende i riflettori sulla scelta dell’Amministrazione comunale di rendere a pagamento i 20 stalli collocati tra la biblioteca e il Santuario della Beata Vergine dei Miracoli, tra l’omonimo viale e via Varese.

Così dopo la dura presa di posizione di Roberto Barin, ex assessore alla Viabilità che ha smentito la versione dell’Amministrazione (secondo cui la trasformazione delle stalli da zona disco a pagamento fosse prevista nel piano parcheggi) arriva l’affondo politico di Airoldi.

“Negli ultimi tempi – esordisce l’ex presidente del consiglio comunale – molte persone anziane che frequentano il Santuario per le funzioni religiose si sono lamentate con me, per la chiusura del parcheggio interno al cortile dell’ex Seminario. Ora, con le strisce blu sul viale, per molte di loro diventa onerosa la partecipazione alla Messa tutti i giorni”. Effettivamente il quartiere offre molti servizi e punti d’interesse fa i conti con una cronica carenza di parcheggi.

Ma Airoldi va oltre con una chiosa politica: “La Lega ha reso difficile l’apertura di nuovi luoghi di culto (oratori compresi) con una legge regionale. Ora rendendo difficile l’accesso al Santuario sembra mostrare tutta la sua ostilità per i luoghi di preghiera anche cristiani. Insomma Fagioli dimostra che l’avversione della Lega è per i luoghi di culto indipendentemente dalla religione. Forse perché, come si è visto l’altroieri in Egitto, dopo i due tragici attentati alle chiese copte, musulmani e cristiani so sono uniti per donare sangue per i feriti e testimoniare accoglienza reciproca?”

11042017

24 Commenti

      • E quale sarebbe il caso?

        Per stare nelle burle, ricorda molto un noto comico che per un noto politico usa: “ATTENTATO!!!”

  1. Forse perché, come si è visto l’altroieri in Egitto, dopo i due tragici attentati alle chiese copte, musulmani e cristiani so sono uniti per donare sangue per i feriti e testimoniare accoglienza reciproca?”
    Prendere il tema parcheggi per fare propaganda pro immigrazione

  2. Il nuovo corso politico amministrativo della Lega ha come obiettivo quello di rendere la vita comunitaria dei Saronnesi insofferente alle Istituzioni siano esse statali o religiose. Gli illuminati leghisti locali si applicano con subdola perspicacia ad imporre metodicamente i propri balzelli ideologici che sfociano nei disagi cittadini, per poi richiudersi nel fortino del programma elettorale ormai obsoleto perché non rispecchia l’evoluzione dei tempi e le esigenze attuali della nostra città. Il gioco del gatto col topo che si evince nelle recenti ripicche esternate con provvedimenti amministrativi sempre più diretti a chi non è allineato alla politica leghista non interessano più il cittadino saronnese, il quale è consapevole di aver commesso due anni fa un enorme errore nel votare, riponendo la fiducia e il governo della città ad amministratori improvvisati, la cui formazione gestionale ed amministrativa non è stata appresa adeguatamente.

  3. Ma per piacere, usare un bellissimo parco per quattro pellegrini, basta usare l’ingresso retrostante dell’oratorio ormai poco usato e prendere parte dello spazio come parcheggio. Troppi mangiasignori a Saronno, ogni scelta contro i cattocomunisti è un errore divino. Povera Saronno !!

  4. Per favore rispettiamo il Sindaco che ha trovato un disastro inumano dopo cinque anni mancini

    • …pensa quello che troveà (presto credo) chi sostituirà questa penosissima giunta: sicuro un bilancio disastrato, e di nuovo contenziosi con gli iper-pagati dirigenti e poliziotti locali

    • Caro Anonimo, se ti facessi vedere potrei farti un bell’elenco delle numerose e ottime cose fatte dalla precedente amministrazione in campo sociale, economico (riduzione delle spese), ambientale, urbanistico, dei lavori pubblici e della sicurezza in mobilità. O meglio, senz’altro già le conosci caro Anonimo, ma preferisci far finta di nulla per salvare il tuo impresentabile Sindaco. Buona continuazione.

  5. Di fatto fosse cosí come il “cattolico” Airoldi ha prospettato, politicamente a Saronno a questo punto i due assessori di SAC avendo perso “potere politico” avuto con il consensi dei “cattolici” sarebbero pronti a lasciare l’incarico?
    Oppure Fagioli ha in tasca un rimpasto di giunta?
    Come e comunque l’affermazione che viene spontanea è che SAC non “pesa” molto in questa giunta, quindi altrettanto spontanea è la domanda: ma cosa ci sta a fare SAC al governo della cittá?
    Dubbi amletici…

  6. Lo stato è ateo, giusto?
    Quindi amministrazione pubblica ben fa a non fare distinzioni tra religioni

  7. All’Ex. presidente del Consiglio Comunale, in merito al supposto “parcheggio all’interno del cortile dell’ex seminario”, forse, sfugge un piccolo ma sostanziale particolare. Tale supposta area di sosta , realizzata anche deturpando parte delle essenze a cespuglio preesistenti , era stata ricavata invadendo una delle poche aree a verde destinate a parco pubblico ancora presenti nella nostra città . Il tutto senza una reale e materiale divisione tra area a parcheggio (non normata, ovvero senza una ordinanza che ne definisse l’uso) e l’area a verde frequentata da parecchi bambini.
    In quanto a parcheggi sia per normodotati che per diversamente abili ….. non mi pare che ne manchino nelle vicinanze.
    Dare lustro ad un monumento quale è il Santuario non vuol dire consentire di parcheggiare finanche sul sagrato come più volte si è visto durante la “reggenza” della passata amministrazione (ma anche di quelle prima).
    Mi pare che da qualche settimana l’ordine ricomposto, sia sulla piazza che sul sagrato, abbia ridato lustro alla Chiesa.
    In ultimo se la necessita’ dei moderni fedeli è quella di parcheggiare davanti all’uscio della Chiesa beh….!!! Che si facciano delle Chiese modello Drive-In!

    • Parole, parole, parole, ma i fatti sono ben altri: perchè hanno potuto parcheggiare sul sagrato i baldi militi dei Carabinieri e della Guardia di Finanza in occasione della loro S. Messa Pasquale? Hanno riempito il sagrato anche con macchine civili! Incredibile ma vero: non si è visto un vigile a distrubuire multe!

      • L’eccezione che conferma la regola!!!
        Allora….. che facciamo…. sanzioniamo anche i mezzi delle onoranze funebri!!!???? O la macchina degli sposi !!????
        E ‘ da applauso l’attenta osservazione degli accadimenti ma…. chi sa’ come mai nessuno vede mai chi scrive sui muri, devasta l’ arredo urbano, ecc…

  8. Sindaco ha iniziato benino oggi mi sembra che stia avanzando un Po la zona santuario stava bene con era

  9. ancora una volta Fagioli e la sua giunta si dimostrano insensibili alle problematiche sociali.
    Non è possibile più avvallare decisioni gravi come queste senza porci il problema dell’adeguatezza di questa giunta e del sua referente politico che è la Lega che, a mio parere dovrebbe intervenire per correggere queste dannose iniziative prese contro cittadini meno fortunati dello stesso Sindaco che appare sempre in ottima salute.

    • Di stalli per la sosta libera in prossimità del Santuario la domenica mattina ce ne sono a non finire. Da trent’anni a questa parte non mi pare siano stati eliminati parcheggi , anzi, sono stati aumentati e giustamente regolati. Detto questo un po’ di moto (intendo di movimento a piedi ) non fa certo male agli arzilli fedeli di matura età che arrivano con le spesso rombanti autovetture(usate magari solo la domenica per andare a messa al Santuario). In gioventù ho memoria di quando ci andavo con il mio povero papa’, gia’ anziano, ed il parcheggio lo si trovava anche se si dovevano fare quattro passi.
      Concludo osservando che non mi risulta sia mai stata elevata alcuna contravvenzione a veicoli in fermata per far scendere persone con difficoltà motorie e per chi fa parte di categorie protette , gli stalli ci sono e come!!

Comments are closed.