SARONNO – Stamattina era in programma al Tar l’udienza sul merito del ricorso presentato dal comitato Salva via Roma e da alcuni cittadini in merito alla delibera di Giunta comunale che prevede il piano di riqualificazione di via Roma, da via Guaragna a via Manzoni, con l’abbattimento di 60 bagolari.

Malgrado a fine ottobre la giunta del sindaco Alessandro Fagioli abbia annullato la delibera in autotutela solo nell’udienza di stamattina è stata presentata la documentazione inerente alla scelta e agli atti dell’Amministrazione. Nel frattempo proprio in virtù dei nuovi atti dell’Amministrazione il Comitato Salva Via Roma aveva già richiesto un rinvio in modo che si fossero acquisite sia la delibera in autotutela sia la successiva che prevede la realizzazione del medesimo progetto.

Un rinvio che è stato accordato dal Tar, che quindi oggi non è entrato nel merito della vicenda (in precedenza aveva già concesso la sospensiva che di fatto ha finora impedito il taglio dei bagolari)di cui evidentemente si tornerà a parlare non solo in città ma anche al Tar.

(foto archivio)

6 Commenti

  1. Ma quindi Sala che diceva a Banfi che come lega erano sereni su queste faccende?
    Mi dite che quindi ha ragione Banfi?
    Oh, pensa te

  2. Ancora qualche mese di rinvio, fino a giugno, e dei Fagioli non avremo più traccia nei decenni a venire.

  3. basta un avvocato del PD per fermare un’amministrazione.
    meditate gente, meditate.
    e buona democrazia giudiziaria a tutti.

    • Ma la domanda è: se andava tutto bene perché s’è fermato tutto?
      Se basta un avvocato del PD credo serva una seria riflessione sulla vostra capacità amministrativa.

Comments are closed.