SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Pierangela Vanzulli riguardo ai passati cinque anni di amministrazione.

“Ritengo importante fare un sunto di quanto “prodotto” in questi 5 anni di Amministrazione.

Ho voluto concentrare, all’inizio mandato, la mia attenzione sulle pratiche oramai più che ventennali che giacevano in Comune.

Nel corso di questi 5 anni, le abbiamo chiuse con delle transazioni, introitando sia le somme dovuteci che, in un caso, 5 stalli per parcheggi ed anche dei lavori a scomputo affitto.

Importante è poi l’aumento del patrimonio comunale dovuto sia agli investimenti che alcuni affittuari hanno compiuto all’interno delle nostre proprietà, che per le opere fatte a scomputo affitti da altri affittuari. Questi lavori sono quantificabili in  476.000,00 euro. Direi una cifra interessante.

Quindi abbiamo recuperato buona parte del debito pregresso che vantavamo.

Si  sono, nel mentre, iniziate le procedure per il recupero dei  crediti vantati nei confronti di vari soggetti.
 

Volendo fare un conto, per dare con i numeri un metro di valore, sommando i nuovi canoni di affitto che riceviamo per i nostri immobili locati, i crediti vantati nei confronti di altri soggetti per i quali abbiamo iniziato la procedura di recupero,  gli investimenti in opere su nostri beni immobili locati e le opere realizzate a scomputo dell’affitto,  la cifra  complessiva, sia rispetto alla parte entrate correnti che alla parte in conto capitale, supera i  3.100.000,00 euro .

Questo è il mio fiore all’occhiello, fatto di impegno e perseveranza, che regalo ai miei concittadini!

Qualcuno potrà dire che erano, per alcune pratiche, soldi che già spettavano al Comune; verissimo, peccato che nessuno li ha mai “recuperati” e di tempo ne hanno avuto visto che vi erano atti vecchi anche di 25 anni.

Credetemi le operazioni di recupero, le transazioni e quanto posto in essere per l’ottenimento dei pagamenti non sono state un percorso ne semplice, ne facile, ma ci siamo riusciti e con la vostra fiducia proseguiremo.”

(foto d’archivio)

18092020

 

1 commento

Comments are closed.